buzzoole code
20/04/2018

Mykonos, una settimana e 400 foto dopo

 

Non so nemmeno come intitolare questo post. E’ una cosa che ho scritto di getto, mentre invece dovrei studiare per l’università. Eppure questa estate è stata segnata da avvenimenti davvero importanti per la mia vita. Primo fra tutti, ho trovato la mia anima gemella, la persona che amo e che non smetterò mai di ringraziare. Ma questa è un altra storia. Per ora, godetevi la bella Mykonos e l’effetto che farà sulla vostra voglia di studiare. Cheers.IMG_5870

E’ facile dire che lo scorso 23 settembre sono partito per una settimana pazza, alla ricerca di un po’ di relax, divertimento e sorprese, senza specificare altro. Insieme a me, altri 4 miei amici, uno più imprevedibile del precedente; tra chi, come me, aveva appena passato l’ardua e lunga maturità e chi ricominciava un altro anno di università. Alla fine, questa settimana a Mykonos si è ritagliata un posticino nel mio cuore, per tanti motivi che proverò ad esporvi.

IMG_6144Tutto, ovviamente documentato per voi (e per me) dalla mia fedele compagna di viaggio. L’intramontabile e (quasi) indistruttibile Canon 1200D!

La vacanza, in verità, parte a luglio. Come a luglio vi chiederete voi? Ebbene sì, perché noi abbiamo prenotato aereo ed appartamento esattamente a metà estate. Un po’ pazzi, direte voi. Ed in effetti avete perfettamente ragione. Perché non farlo a maggio, così da poter partire in agosto e non nello “smorto” settembre?

La ragione principale è una sola, ed ha un nome che spaventa ancora molto persone: maturità. Precisamente finita il 14 luglio, con un caldo a dir poco infernale. Impossibile purtroppo per noi prevedere quando avremmo finito i nostri esami; ed ecco la prima ragione del ritardo.

A cui poi vanno ad aggiungersi i diversi impegni personali, i test d’ammissione, le sessioni estive di chi invece già frequentava (e frequenta tutt’ora) e non poteva permettersi di deconcentrarsi.

Giunti quindi a metà luglio, decidiamo di chiudere questa piccola parentesi della nostra vita con una vacanza che fosse degna di essere ricordata per sempre. Le opzioni abbondano: Malta, Ibiza, formentera, alcuni dicono addirittura Inghilterra oppure Germania. Eppure alla fine esce Mykonos. Sicuramente non il posto più famoso, rinomato sì, ma non così desiderato. Tutto grazie ad un altra persona..

Nei primi giorni passati dopo l’esame, mentre incomincio a riattivarmi lato social ed emergere dalle pile di libri, il mio feed di Instagram viene sommerso da alcune foto scattate da tre mie compagne di classe. Indovinate dove erano andate a festeggiare la loro promozione? Ebbene sì, Mykonos.

Amore a prima vista. Oppure, e più plausibile, voglia incontrollata di partire e dimenticarmi del mondo, solo per qualche giorno.

Non appena le mie (ex) compagne posarono le loro valigie di nuovo in patria, le sommersi di domande. Chi, dove, perché, costi, tempistiche. Forse esagero (capita), ma riesco ad estrarre tutto quello che mi serviva.

Ed eccoci quindi al momento della prenotazione. Riusciamo ad incastrare i giorni migliori tra test ed esami; volo Meridiana preso, volo EasyJet per il ritorno, preso. Appartamento, preso. Tra l’altro grazie ad AirBnb, usato per la prima volta. Molto ben pensato, ma ancora da affinare a mio parere. A Mykonos prezzi veramente alti, non solo per case ed hotel.

I restanti giorni d’estate scorrono via, man mano che la nostra voglia di partire aumenta sempre di più. L’adrenalina, per un viaggio che doveva essere dedicato al relax completo, sale senza fine. Si intrecciano desideri ed aspettative, di chi non ha mai viaggiato in aereo e di chi cerca una svolta. Finalmente, a pochi giorni dalla partenza, incominciamo a preparare i nostri bagagli.

Ci rendiamo conto, per la prima volta, che stiamo andando via da SOLI. Noi, 5 ragazzi, uno più matto dell’altro, in Grecia, senza alcun supporto. Le premesse per una vacanza al dì fuori della normalità ci sono tutte.IMG_5964

Ultimi dubbi prima della partenza. Peso delle valigie, bagaglio a mano, e tanti altri ancora. Volare con due compagnie diverse tra andata e ritorno non ha aiutato ovviamente. Ma vabbè, vi dico già con tranquillità che siamo riusciti ad imbarcarci. Ci vediamo a Mykonos! Magari 😛 al prossimo articolo, dove continuerò questa piccola storia, per noi molto importante!

COSA NE PENSATE?

Lasciatemi un feed, un’impressione su quello che vi sto raccontando! 😀

[wdi_feed id=”1″]