buzzoole code
25/02/2018

Fiori, tanti fiori e.. una Canon! Via alle macro!

Nel bel mezzo di questa estate, ed in particolare in questi giorni, ho continuato a sviluppare un lato della fotografia che amo molto. Quello riguardante le macro, ed in particolare l’argomento floreale.

E per mia fortuna il mio giardino offre molti spunti e tante ispirazioni. Mi basta uscire, prendere la fidata Canon ed iniziare a scattare. Andiamo quindi a vedere questi scatti!

Fotografie realizzate sia con il classico 18-55 IS II (che non vedo l’ora di cambiare prima o poi), che con il fidato Tamron 70-300 VC USD. Corpo macchina, altro grande classico, 1200D. attrezzatura letteralmente base ma che restituisce anche buoni scatti.

Mi ha sorpreso il Tamron per la qualità dei dettagli e per il bokeh che non mi aspettavo. Certo, la distanza di messa a fuoco superiore ai due metri non aiuta quasi mai, ma se siete nella posizione giusta otterrete grandi foto.

Il 18-55 da kit mantiene le sue (poche) qualitàma non delude. Insomma, costa poco e fa il suo lavoro egregiamente. Di sicuro è un ottimo tuttofare senza grandi pretese.

Sogno di cambiarlo con un 16-35 prima o poi, ma temo continueranno ad essere sogni visto il prezzo di certe ottiche in casa Canon. Forse dando uno sguardo ai rivali meno blasonati, come feci con Tamron, potrei trovare qualcosa di interessante. Sigma, Tamron, battete un altro colpo per piacere!

Leggera postproduzione su alcuni scatti, altri caricati vergini (non so nemmeno se possano essere definiti così) e senza ritocchi di ogni genere. Ultimamente utilizzo solamente Lightroom, con Photoshop aperto sempre meno volte. Sarà l’abitudine? O per i pochi ritocchi che faccio mi basta LR? Chissà. Da approfondire. Anche se quest’ultimo (lightroom) rimane, a mio parere, molto più intuitivo e veloce da utilizzare.

Colori forse esagerati? A volte si. Il rosso forte è stato ben catturato, meno il rosa che con la luce tende ad assomigliare più al bianco. A volte invece si scurisce fino quasi al rosso. Niente di così critico. Per delle macro, può anche andare bene.

CONCLUSIONI, RIPENSAMENTI

Alla ricerca di qualcosa da fotografare in un pomeriggio privo di idee? Uscite in giardino, nel campo più vicino e iniziate a fare qualche macro. Un lato della fotografia che molti ignorano o snobbano, ma che dà grandi risultati e con sforzi non molto impegnativi.

Non servono lenti eccelse. Okay, il discorso è sempre lo stesso. Se avete in casa un 100mm f2 siete a posto per anni con le macro, con un 18-55 farete più fatica. Ma il divertimento è assicurato, insieme a qualche bel risultato.

Tanto i fiori non si muovono dal loro posto, sono sempre lì, per voi. Rispettate la natura e incominciate ad amarla! Fatevelo un giro in montagna qualche volta, da bravi scout.